Cefalù Ogliastrillo Castelbuono, Palermo

  • Committente: RFI
  • Anno: in corso
  • Città: Palermo
  • ATI Joint venture: Toto Spa, Italiana Costruzioni Spa, Esim Srl - Alpitel Spa, Armafer Srl

Il tracciato ferroviario del progetto di raddoppio relativo al tratto Cefalù Ogliastrillo Castelbuono ricade interamente nella provincia di Palermo, attraversando i territori dei comuni di Cefalù e Pollina. Il progetto in esame prevede il raddoppio della tratta ferroviaria per uno sviluppo di circa 12,3 km, della linea ferroviaria Palermo-Messina.

Tale intervento di raddoppio, in variante di tracciato per tutto il suo sviluppo, è costituito da una successione di gallerie intervallate da tratti allo scoperto di estensione limitata. Il tracciato ha origine nel territorio di Ogliastrillo e si sviluppa prevalentemente in galleria fino alla punta scambi estrema della nuova stazione di Castelbuono. È prevista la realizzazione di tre gallerie naturali di linea. La più lunga tra queste è quella di Cefalù, a doppia canna e singolo binario dello sviluppo di circa 7 km. Seguono la galleria S. Ambrogio, a singola canna a doppio binario lunga circa 4 km, a cui si innesta, in posizione pressoché baricentrica, una finestra intermedia di lunghezza complessiva pari a circa 780 m, e la galleria Malpertugio a singola canna a doppio binario lunga 180 m circa.

Gli unici tratti allo scoperto si trovano, oltre che nelle zone iniziali e terminali di allaccio alla linea attuale (rispettivamente nei pressi di Ogliastrillo e presso la stazione di Castelbuono), in corrispondenza della zona del torrente Carbone e del torrente Malpertugio.

apri post