Nuova Corte d’Appello, Roma

  • Committente: Provveditorato alle OO.PP per il Lazio
  • Anno: 2003
  • Città: Roma

UN PROGETTO NEL PANORAMA GIUDIZIARIO ITALIANO
Un edificio completamente nuovo per dotare il tribunale di Roma di una struttura in grado di utilizzare la massima funzionalità attraverso tecnologie di alto livello per la realizzazione di strutture, facciate, impianti e finiture.

La nuova sede della Corte dʼAppello di Roma, progettata dallʼArch. Paolo Cuccioletta, e appaltata alla Italiana Costruzioni dal Ministero delle Infrastrutture e deiTrasporti Provveditorato Regionale alle OO.PP. per il Lazio, ha lo scopo di dotare il tribunale di una struttura in grado di offrire la massima funzionalità interna e la più ampia utilizzazione dello spazio disponibile in relazione alle caratteristiche geometriche e morfologiche dellʼarea. Il fabbricato si articola su due piani interrati di parcheggio (complessivamente 200 posti auto), tre piani fuori terra dove sono ubicate tutte le attività operative proprie della Corte dʼAppello ed un piano tecnologico di copertura. Lʼaccesso allʼedificio avviene da Via Antonio Varisco attraverso unʼampia scalinata che conduce ad uno spazio centrale coperto da una cupola vetrata. Questo è il punto di incontro e di sosta per i frequentatori e conduce ad un ampio atrio interno dove sono ubicati gli ascensori e le scale che collegano i vari piani e le varie zone del palazzo. Il complesso utilizza tecnologia di alto livello sia per la realizzazione delle strutture portanti sia per lʼesecuzione delle facciate esterne (pannelli in cemento e fibre di vetro ed infissi strutturali) ed inoltre è caratterizzato dalla scelta di materiali di finitura interna, quali pavimenti, controsoffitti ed armadiature di alta qualità e durabilità nel tempo. Questo determina un abbattimento dei costi di conduzione e manutenzione dellʼopera.

apri post